le più lette...
i protagonisti |
Nel 2016 Milano dovrà affrontare con decisione il dopo-Expo e ospiterà la XXI Triennale di Milano con sei mesi di appuntamenti dedicati alla creatività progettuale e produttiva. Roma è in pieno Giubileo e continuerà i preparativi per la sua candidatura ol

L’architettura in Italia del 2016? Da Torino a Salerno le 10 inaugurazioni più attese

di Paola Pierotti | pubblicato: 31/12/2015
Fari puntati sulla XXI Triennale di Milano, sulla Biennale di Aravena e sul rilancio dell'Eur a Roma. In aprile il nuovo Codice dei Contratti. In calendario il rinnovo del CNAPPC e del CNI.
L’architettura in Italia del 2016? Da Torino a Salerno le 10 inaugurazioni più attese
Fari puntati sulla XXI Triennale di Milano, sulla Biennale di Aravena e sul rilancio dell'Eur a Roma. In aprile il nuovo Codice dei Contratti. In calendario il rinnovo del CNAPPC e del CNI.

Nel 2016 Milano dovrà affrontare con decisione il dopo-Expo e ospiterà la XXI Triennale di Milano con sei mesi di appuntamenti dedicati alla creatività progettuale e produttiva. Roma è in pieno Giubileo e continuerà i preparativi per la sua candidatura olimpica. Più in generale nei piccoli centri e nelle grandi città le politiche per uno sviluppo sostenibile trainate dall’emergenza inquinamento saranno protagoniste, e non si potrà rimandare l’impegno a favore delle città che negli ultimi anni è stato frammentato sia in termini di finanziamenti che di progetti. A Venezia per la Biennale Architettura si svelerà il manifesto di Alejandro Aravena. Tra le attese del mondo delle costruzioni per il 2016 c’è il nuovo Codice dei contratti pubblici previsto per la prossima primavera e, dopo il recente rinnovo dell’Ance, sono in calendario per l’anno che sta per cominciare le elezioni dei Consigli Nazionali di Architetti e Ingegneri.

Oltre a questi appuntamenti che già hanno trovato il loro posto nel calendario, nel 2016 sono previste almeno 10 inaugurazioni per l’architettura contemporanea in Italia di qualità. Da Torino a Salerno, da Verbania a Pecci, headquarter, fabbriche, luoghi della mobilità, centri polifunzionali e spazi per la cultura saranno pronti nei prossimi mesi. Alcune di queste opere sono nate anche più di 10 anni fa.

A febbraio è prevista finalmente l’inaugurazione del terminal marittimo di Zaha Hadid a Salerno. La cerimonia era stata annunciata già per dicembre, ma i rumors corrono via social network e per il taglio del nastro è stata confermata anche la presenza dell’architetto anglo-iracheno.

A Roma nel 2016 sarà inaugurato il nuovo headquarter del gruppo Bnl-Bnp Paribas progettato dallo studio 5+1AA a ridosso della stazione Av Roma Tiburtina, ma sarà soprattutto l’anno dell’Eur, visto che Eur spa guidata ora dal presidente Roberto Diacetti e dall’Ad Enrico Pazzali ha promesso l’apertura dell’Acquario, del LunaEur e del nuovo polo congressuale. Taglio del nastro assicurato quindi per la Nuvola di Fuksas grazie al supporto del Ministero del Tesoro che ha dato fiducia al nuovo Cda e all’Inail che ha chiuso un accordo favorevole per uscire dal concordato. “Quando guidavo la Fiera di Milano e cercavo di promuovere il centro congressi più grande d’Europa, i potenziali clienti apprezzavano il progetto, ma tutti commentavano ‘se fosse a Roma ..’. Oggi ho la fortuna di poter vendere Roma – ha dichiarato Enrico Pazzali – e sono certo delle immense potenzialità. Quando un turista cinese va in una città spende in media 55 euro/giorno, un tedesco poco più di 100 e un russo in media 195. Chi va in una città per un congresso spende nel territorio in media 1400 euro al giorno considerando alberghi, eventi, trasporti. Ecco perché non dobbiamo perdere l’occasione”. L'impegno della nuova amministrazione è quindi volto a completare l'opera e a mettere in moto una macchina gestionale che abbia ricadute importanti sull'intera città di Roma.
Prima di Natale Massimilano Fuksas ha partecipato ad un brindisi in cantiere. “Che quest’opera sia venuta bene o male, mi prendo le responsabilità – ha dichiarato l’architetto romano – sicuramente deve essere motivo d’orgoglio per tutti e per  Roma. Il nuovo centro congressi è stato fatto in 5 anni, iniziato nel 2008 è stato interrotto per tre anni per problemi amministrativi ma, grazie ai molti che ci hanno creduto riusciremo rapidamente a chiudere i lavori e consegnare l’opera”.

A sei anni dal concorso ad inviti a Torino si taglierà il nastro del quartier genere della Lavazza firmato da Cino Zucchi: un luogo attrattivo che interpreta l’esistente e allo stesso tempo dà identità ad un’azienda che comunica con il mondo. Sempre in Piemonte sono passati invece dieci anni dal primo concept dell’architetto madrileno Salvador Perez Arroyo con il gruppo Stones per il nuovo teatro di Verbania. Dopo il concorso si sono susseguite polemiche e ricorsi, il teatro è diventato un centro eventi multifunzionale ed è stato spostato in riva al lago: alla fine si è costruito uno spazio per la cultura e per gli eventi e nel frattempo il costo è lievitato da 10 a 17milioni di euro (con 10 milioni di fondi europei nell’ambito di un progetto di recupero di aree degradate). Nel 2016 sarà ultimata anche la maxi-fabbrica di Bulgari Gioielli progettata da Open Project in costruzione a Valenza.

A Milano, nella zona di Porta Volta sarà pronto il lungo prisma in vetro e cemento della Fondazione Feltrinelli, prima opera italiana degli svizzeri Herzog e De Meuron. A Pecci Maurice Nio nell’ottobre del 2016 taglierà il nastro del nuovo centro per l’arte contemporanea. Tra le altre inaugurazioni dello studio di Mario Cucinella ci sarà la sede Arpa di Ferrara, frutto di un concorso del 2006, la cantina Piano dei Daini in Sicilia e la Casa della musica a Pieve di Cento, opera di ricostruzione post terremoto.

Per tutte queste opere si attende la data da segnare in agenda. C'è già certezza invece per l'appuntamento con l'artista Christo che dopo 40 anni torna in Italia, e a giugno 2016, per 16 giorni, ci farà camminare sulle acque del lago d’Iseo grazie ad una installazione dove si prevede l’uso di 70mila mq di tessuto giallo cangiante sostenuto da pontili galleggianti.

L'architettura del 2015 in pillole

L'architettura del 2014 in pillole

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Tag: città; cultura; uffici
Condividi


Torna indietro
Per approfondimenti scrivere a info@ppan.it
calendario newsletter
info@ppan.it
calendario
© 2017 PPAN srl via Nomentana 63, 00161 Roma - P.iva 12833371003

PPANthebrief Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 49 del 23/03/2015 - Editore: PPAN srl - Direttore responsabile: Andrea Nonni - privacy