le più lette...
le iniziative |
Obiettivo: supportare i giovani neolaureati puntando su competitività e qualità

Lo ‘Young Talent Architeture Award’ premia architetti e designer

di Francesco Fantera | pubblicato: 05/02/2018
"Lo YTAA vuole diventare un osservatorio privilegiato sull’insegnamento dell’architettura in Europa"
Michel Magnier
Lo ‘Young Talent Architeture Award’ premia architetti e designer
"Lo YTAA vuole diventare un osservatorio privilegiato sull’insegnamento dell’architettura in Europa"
Michel Magnier

Un profilo su World Architects, arredi USM per organizzare il proprio studio, 5mila euro e l’inserimento del proprio progetto all’interno di una mostra itinerante che partirà dalla Biennale di Venezia. Questi, in sintesi, i premi che verranno assegnati ai quattro vincitori dell’edizione 2018 dello ‘Young Talent Architecture Award’ (YTAA). Lo scopo principale del contest è quello di supportare i giovani architetti e designer europei neolaureati che, in questo modo, avranno la possibilità di mostrare il progetto realizzato come tesi finale in un contesto internazionale, confrontandosi così con metodi e approcci differenti ma non per questo meno validi.

Il premio, promosso dalla Fundació Mies van der Rohe e dal programma della Comunità Europea a supporto dei settori culturale e creativo Creative Europe, è nato nel 2016. Già alla sua prima edizione sono stati registrati numeri importanti: 211 le tesi presentate da parte di 268 studenti provenienti da oltre 100 Università di 86 città diverse del Vecchio continente. Quest’anno, per stimolare la competitività e la qualità dei lavori presentati, sono stati invitati a partecipare anche gli atenei di due nazioni asiatiche, Corea del Sud e Cina.

“Lo YTAA – ha sottolineato Michel Magnier, direttore Cultura e Creatività presso la Commissione Europea – vuole diventare un osservatorio privilegiato sull’insegnamento dell’architettura. Questo il motivo per cui le proposte non sono limitate da scelte riguardanti, ad esempio, il programma di studi. I progetti selezionati nella precedente edizione rappresentano varie sfaccettature dell’architettura e del design, ma il comune denominatore è rappresentato dal contributo che queste proposte offrono all’ambiente costruito”.

Per poter partecipare alla competizione con la propria tesi di laurea è necessario che questa sia scelta dalla propria facoltà e che sia stata realizzata in un periodo compreso fra il 1/08/2016 e il 31/12/2017. Il numero di lavori che ogni ateneo potrà presentare è legato al totale degli iscritti, per un massimo di 8. A questo punto la giuria, composta da 14 rappresentanti di altrettanti centri culturali o musei sparsi in tutta Europa, selezionerà i finalisti. I quattro vincitori verranno premiati durante la Biennale di Venezia e, oltre al premio in denaro e l’inserimento nel database del sito world-architects.com, riceveranno un supporto nella creazione di un network con gli architetti e i critici coinvolti nel ‘Mies van der Rohe Award’ e nella ‘Future Architecture Platform’, una piattaforma pan-europea legata al mondo del costruito.

Le scadenze. Entro il 22 febbraio le università dovranno compilare la richiesta di adesione, mentre per gli studenti ci sarà tempo fino al 27 marzo. I 14 finalisti saranno annunciati a maggio e un mese dopo, a giugno, verrà proclamato il vincitore che riceverà il premio durante una cerimonia al Teatro Piccolo Arsenale di Venezia.

Per maggiori informazioni sullo ‘Young Talent Architeture Award 2018’, clicca qui

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Tag: città; cultura
Condividi


Torna indietro
Per approfondimenti scrivere a info@ppan.it
calendario newsletter
info@ppan.it
calendario
© 2017 PPAN srl via Nomentana 63, 00161 Roma - P.iva 12833371003

PPANthebrief Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 49 del 23/03/2015 - Editore: PPAN srl - Direttore responsabile: Paola Pierotti - privacy