le più lette...
i protagonisti |
Nessuna scuola sul podio per la categoria “(Ri)progettare la scuola”: la ricerca continua

Con l’H Campus di Roncade, Zanon vince il premio Architetto italiano dell’anno

di Paola Pierotti | pubblicato: 13/11/2020
Campus innovativo e didatticamente evoluto che accoglie scuole di diverso ordine e grado. Sotto la grande copertura si alternano ambienti chiusi e piazze che si affacciano su ampie aree verdi. Alla complessità del sistema si contrappone la leggerezza degli edifici e la chiarezza dell’impianto
Con l’H Campus di Roncade, Zanon vince il premio Architetto italiano dell’anno
Campus innovativo e didatticamente evoluto che accoglie scuole di diverso ordine e grado. Sotto la grande copertura si alternano ambienti chiusi e piazze che si affacciano su ampie aree verdi. Alla complessità del sistema si contrappone la leggerezza degli edifici e la chiarezza dell’impianto

La scuola sotto i riflettori del premio annuale assegnato dal Consiglio Nazionale degli Architetti. Sul podio il nuovo H-Campus (per il quale è previsto anche un intervento di Richard Rogers) e una scuola in Madagascar, firmati rispettivamente da un team guidato dallo studio Zanon Associati di Mariano Zanon e da Edoardo Capuzzo Dolcetta. Per il premio Speciale “(Ri)progettare la scuola”, la giuria ha deciso di non assegnare il primo premio “in quanto – si legge nella nota del Cnappc – nonostante le numerose proposte ricevute e la loro elevata qualità media, si è ritenuto che nessuna di esse abbia espresso una idea complessivamente capace di riprogettare la scuola, superando gli ordinari schemi compositivi e formali, in grado di sintetizzare compiutamente le finalità e gli obiettivi del bando”. Sono state però assegnate due menzioni d’onore rispettivamente ai progetti “Scuola come Civic Center” (Sergio De Gioia) e a “100 BLOCKS” (Alessandro Cacioppo). 

“Campus innovativo e didatticamente evoluto che accoglie scuole di diverso ordine e grado. Sotto la grande copertura si alternano ambienti chiusi e piazze che si affacciano su ampie aree verdi. Alla complessità del sistema si contrappone la leggerezza degli edifici e la chiarezza dell’impianto”. È questa la motivazione con la quale è stato assegnato a Zanon, il Premio Architetto italiano 2020 per l’opera H–Campus inaugurata a inizio settembre a Roncade. In cantiere la Carron Costruzioni, che ha consegnaoto l'opera in 321 giorni. Questa operazione è stata possibile grazie alla costituzione, nel febbraio del 2017, di un fondo immobiliare chiuso, non speculativo, denominato “Ca’ Tron – H-Campus”. Il Fondo, gestito da Finint Investments Sgr (la società di gestione del risparmio del Gruppo Banca Finint), ha un attivo di oltre 101 milioni di euro ed è stato sottoscritto per oltre il 95% da investitori istituzionali: Cattolica Assicurazioni detiene la quota maggioritaria del Fondo (56% del patrimonio), Cdp Investimenti Sgr (Gruppo Cassa Depositi e Prestiti), con il fondo FIA 2 “Smart housing, smart working, Education & Innovation, il 40% ed infine Ca2 Tron Real Estate (la società dei fondatori di H-FARM), per il restante 4%.

Per il Giovane talento dell’Architettura italiana 2020 si è distinto il team romano Aut Aut Architettura con la “Scuola con alloggi a Nosy Be”: Un progetto che “elaborato in un contesto di scarsità di mezzi e di risorse economiche – si legge nella nota del Cnappc si connota per la chiarezza formale e l’equilibrio tra i blocchi aula e la leggerezza della soluzione di copertura che tiene conto delle condizioni climatiche del luogo”.

Un’iniziativa quella degli architetti italiani mirata al far luce sulla scuola (su thebrief tutti gli approfondimenti sul tema) che deve essere “aperta, coesa ed inclusiva”, con un messaggio chiaro per le pubbliche amministrazioni ricordando “l’influenza che le scelte architettoniche possono avere sulla didattica attiva, sul benessere, sulla socializzazione”. 

Tre le menzioni d’onore assegnate nell’ambito del “Premio architetto italiano 2020” che sono state attribuite alla Scuola Materna Sluderno (BZ) (Roland Baldi); alla riqualificazione della Scuola Secondaria di Primo Grado Giovanni Pascoli (Torino) (Silvia Minutolo) e alla scuola comprensiva di Sant’Albino, Montepulciano (SI)”, (Roberto Vezzosi).

I premi saranno consegnati con una cerimonia che si terrà entro la metà di gennaio nel corso della Festa dell’Architetto “in presenza”, come auspica il Consiglio Nazionale, affinché abbia luogo in una piazza e coinvolga così tutta la cittadinanza, e non solo gli addetti ai lavori. 

In copertina: H Campus, foto di Marco Zanta

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Tag: cultura
Condividi


Torna indietro
Per approfondimenti scrivere a info@ppan.it
calendario newsletter
info@ppan.it
calendario
© 2017 PPAN srl via Nomentana 63, 00161 Roma - P.iva 12833371003

Thebrief Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 49 del 23/03/2015 - Editore: PPAN srl - Direttore responsabile: Andrea Nonni - privacy