le più lette...
le iniziative |
Dal 12 novembre al via sul sito della Biennale il programma Sneak Peek

Video e podcast, per una “sbirciatina” alla 17 Biennale di Architettura di Venezia

di Paola Pierotti | pubblicato: 11/11/2020
«Sarà interessante capire come ogni partecipante, in quest’anno così particolare, avrà saputo guardare oltre i propri confini nazionali, specialmente attraverso le discussioni e gli incontri sulle piattaforme digitali, e come queste iniziative verranno poi assorbite nella progettazione e realizzazione di allestimenti e padiglioni».
Hashim Sarkis
Video e podcast, per una “sbirciatina” alla 17 Biennale di Architettura di Venezia
«Sarà interessante capire come ogni partecipante, in quest’anno così particolare, avrà saputo guardare oltre i propri confini nazionali, specialmente attraverso le discussioni e gli incontri sulle piattaforme digitali, e come queste iniziative verranno poi assorbite nella progettazione e realizzazione di allestimenti e padiglioni».
Hashim Sarkis

Dalla Biennale Architettura 2020 alla Biennale Architettura 2021. Nel frattempo, un percorso di avvicinamento con progetto di video-pillole e un programma di podcast.  Parte giovedì 12 novembre sul sito web della Biennale Architettura l’iniziativa Sneak Peek, il nuovo progetto digitale di avvicinamento alla 17. Mostra Internazionale in calendario dal 22 maggio al 21 novembre 2021, intitolata How will we live together? a cura di Hashim Sarkis.
 
Si parte con una video-intervista inedita a Hashim Sarkis, condotta dallo storico e critico di architettura Luca Molinari (tra l’altro anche neo-direttore scientifico dei Museo M9 di Mestre) a cui faranno seguito video e immagini uniche di ciò che vedremo nell’edizione 2021. Un’occasione unica per dare una “sbirciatina” (Sneak Peek) alla mostra, secondo una programmazione giornaliera sul sito internet della Biennale di Venezia e le sue piattaforme digitali (Twitter, Facebook, Instagram, YouTube), che alternerà i contributi degli architetti invitati a quelli dei Paesi partecipanti alla 17. Mostra Internazionale di Architettura.
 
Una serie di anticipazioni per scaldare i motori per la Mostra slittata di un anno e per sensibilizzare su un tema, ancora più attuale con la pandemia che ha travolto il mondo, come anticipato anche da Alessandro Melis in una recente intervista su thebrief.  
 
Come replicare oggi alla domanda How will we live together? E come coinvolgere anche un pubblico “non specializzato” nei temi dell’architettura? In che modo il team ha collaborato al progetto di Mostra e come si può definire la figura dell’architetto come “coordinatore”? Ogni spazio architettonico dà vita a nuovi assetti e relazioni sociali: come si rappresentano queste relazioni nel progetto? Come si relaziona il progetto alle cinque scale identificate dal tema della Mostra: Among Diverse Beings? As New Households, As Emerging Communities, Across Borders, As One Planet. Questi gli interrogativi che troveranno risposte e riflessioni nel fitto calendario del nuovo Sneak Peek.

La Biennale Architettura è stata rinviata al 2021 a causa dell’emergenza sanitaria mondiale ancora in corso. Forse è troppo presto per descrivere l’impatto della pandemia sull’architettura, sulla Biennale, sui progetti e sul tema di mostra. La stessa Venezia ha affrontato diverse sfide centrali anche a livello globale, in primis l’Acqua Granda di un anno fa. La riflessione è aperta.  «Sarà interessante capire – ha commentato Hashim Sarkis – come ogni partecipante, in quest’anno così particolare, avrà saputo guardare oltre i propri confini nazionali, specialmente attraverso le discussioni e gli incontri sulle piattaforme digitali, e come queste iniziative verranno poi assorbite nella progettazione e realizzazione di allestimenti e padiglioni».

Il viaggio virtuale verso la 17. Mostra di Architettura vivrà anche sul nuovo profilo Spotify della Biennale. La colonna sonora ufficiale della Biennale Architettura 2021 consisterà in una playlist con i brani scelti dai partecipanti: una musica, una canzone o un componimento che ha ispirato il loro lavoro e che ne rappresenta l’identità e l’attività professionale. Sarà poi possibile visitare la mostra accompagnati da questa speciale colonna sonora.

Gli episodi del programma di podcast saranno disponibili in lingua inglese e avranno come filo conduttore uno sguardo particolare alla città di Venezia, alla sua storia e al modo in cui si relaziona a queste scale di convivenza. Il primo appuntamento è disponibile da lunedì 16 novembre su Spotify, Apple Podcasts, Google Podcasts.

In copertina: immagine tratta da labiennale.org

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Tag: arte; cultura
Condividi


Torna indietro
Per approfondimenti scrivere a info@ppan.it
calendario newsletter
info@ppan.it
calendario
© 2017 PPAN srl via Nomentana 63, 00161 Roma - P.iva 12833371003

Thebrief Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 49 del 23/03/2015 - Editore: PPAN srl - Direttore responsabile: Andrea Nonni - privacy