le più lette...
SAIE |
Aspettando Saie 2016. Intervista ad Antonio Cianciulli, Acca Software

Trent’anni di Saie, Acca spiega perché sceglie la fiera bolognese

di Federica Ruggeri | pubblicato: 12/09/2016
"Presenteremo al Saie la prima piattaforma italiana conforme alla UNI 11337, la Bim platform, su cui tutti gli stakeholder del settore potranno operare correttamente"
Antonio Cianciulli
Trent’anni di Saie, Acca spiega perché sceglie la fiera bolognese
"Presenteremo al Saie la prima piattaforma italiana conforme alla UNI 11337, la Bim platform, su cui tutti gli stakeholder del settore potranno operare correttamente"
Antonio Cianciulli

Da quasi trent’anni Acca Software ha sposato il Saie di Bologna e nel 2016 sarà protagonista con soluzioni che fanno fronte alle più recenti novità normative. Acca sarà anche in prima linea sul Bim, vista la nuova norma UNI dedicata. “La nostra mission – spiega Antonio Cianciulli, dirigente Acca Software - è anticipare alcune linee guida che nel tempo diventano modalità standard, e questo sarà anche per il Bim. Ricordo due aspetti importanti legati a questa tematica: il primo riguarda la tecnologia che è utilizzata all’interno dei software per garantire l’interoperabilità e l’interscambio di dati con un format standard nazionale, certificato da enti internazionali. Il secondo aspetto – spiega Cianciulli - ha che fare con la procedura Bim per la realizzazione di progetti o per la conduzione di procedure in ambito edilizio, che recepisce la Direttiva Europea ed è inserita nel nuovo Codice degli Appalti. Questa è la vera novità per l’Italia, da cui ci aspettiamo un incremento decisivo della produttività del settore edilizio, con maggiori risorse disponibili”. Ecco che proprio in quest’ottica Acca presenterà a Saie 2016 la prima piattaforma italiana conforme alla UNI 11337.

Perché Acca ha scelto la piazza del Saie per incontrare i suoi clienti?
È un rapporto ormai più che consolidato quello tra la nostra azienda e la fiera bolognese. Tra l’altro dal 2006 facciamo coincidere le date del Saie con quelle della nostra convention nazionale, è l’occasione per incontrare tutti i nostri principali clienti, presentare le innovazioni tecnologiche e creare momenti formativi sulle novità normative e procedurali del nostro settore. Un format diverso, che funziona bene, e che offre sicuramente un valore aggiunto rispetto alla sola comunicazione tradizionale e via web.

Quali novità per quest’anno?
Quest’anno in fiera presentiamo 23 prodotti software nuovi. Soluzioni che riguardano in particolare le sette aree tematiche fondamentali per la formazione dei tecnici. Tar questi c’è la nuova certificazione energetica, che fa seguito alle norme UNI istituite il 29 giugno scorso; le nuove Faq del Mise, con il supporto di Enea e del Cit – Comitato Termotecnico Italiano; le novità interpretative sulla contabilizzazione del calore, per ottemperare alle nuove indicazioni normative che sostituiranno quelle in scadenza il 31 dicembre 2016; la direzione dei lavori pubblici, che fa seguito al nuovo Codice degli Appalti e alle linee guida dell’Anac; le nuove norme tecniche di costruzione,  per adeguarsi alle modifiche avvenute nelle regole del calcolo strutturale.

Qual è il vostro target?
Acca è oggi il leader italiano del software per l’edilizia. Il nostro target è rappresentato dagli uffici tecnici dei professionisti del settore dell’impiantistica e delle costruzioni. Mi riferisco quindi a ingegneri, periti, geometri, architetti, sia delle imprese edili e impiantistiche, sia delle pubbliche amministrazioni a tutti i livelli. Senza dimenticare gli uffici tecnici delle imprese con patrimoni immobiliari come sono le banche, ma anche di imprese di servizi come quelle del mondo delle telecomunicazioni.

Il Bim sarà comunque il protagonista dell’anno?
Certamente. Presenteremo al Saie la prima piattaforma italiana conforme alla UNI 11337, la Bim platform, su cui tutti gli stakeholder del settore potranno operare correttamente, scambiandosi dati e informazioni, con un processo Bim certificato che garantisca qualità e uniformità. Vogliamo fornire ai tecnici italiani le indicazioni e gli strumenti per procedere secondo le modalità previste da questo nuovo strumento di progettazione. 

Questo articolo è pubblicato anche su saie.it e su edilio.it
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Tag: industria; tecnologia
Condividi


Torna indietro
Per approfondimenti scrivere a info@ppan.it
calendario newsletter
info@ppan.it
calendario
© 2017 PPAN srl via Nomentana 63, 00161 Roma - P.iva 12833371003

PPANthebrief Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 49 del 23/03/2015 - Editore: PPAN srl - Direttore responsabile: Paola Pierotti - privacy