le più lette...
le competizioni |
Dopo il concorso per il Parco urbano, il comune toscano investe sulla qualità dell’architettura per affidare altri incarichi

Prato cerca professionisti per progettare la nuova edilizia scolastica

di Milena Rettondini | pubblicato: 04/07/2016
Prato cerca professionisti per progettare la nuova edilizia scolastica

Il comune di Prato ha indetto un avviso pubblico esplorativo per la ricerca di architetti e ingegneri interessati all’assegnazione di incarichi nell’ambito dell’edilizia scolastica. Dopo il bando dell’inverno scorso per la realizzazione del parco nell’area del vecchio ospedale, ora l’amministrazione è alla ricerca di altre proposte di altre collaborazioni per la riqualificazione ed il rinnovamento del paesaggio urbano delle scuole della città toscana.

Il bando è rivolto in particolare agli operatori economici, ovvero professionisti associati, consorzi e raggruppamenti temporanei, per i quali sarà necessario individuare un progettista iscritto all’albo da almeno 5 anni. 
Nel raggruppamento dovranno esserci obbligatoriamente un progettista di opere architettoniche, uno progettista di opere strutturali, uno di impianti meccanici, uno di impianti elettrici, un geologo, un progettista e coordinatore della sicurezza in fase di esecuzione e un pedagogo.
L’affidamento verrà completato tramite negoziazioni successive, per un importo che andrà dai 40 mila ai 150 mila euro. "Il presente avviso è finalizzato esclusivamente a ricevere “Manifestazioni di Interesse” per favorire la partecipazione e la consultazione del maggior numero di professionisti e raggruppamenti di professionisti interessati ad essere invitati” si legge nel bando. 

L’obiettivo dell’iniziativa è quello di favorire la partecipazione e la consultazione del maggior numero di esperti in tema di edilizia scolastica.  Si chiede infatti di inviare un portfolio con alcuni progetti di edilizia scolastica, da 1 a 5, anche non realizzati. "Sono validi anche i progetti non costruiti, quelli presentati a concorsi o elaborati in sede di tesi universitarie. Ogni progetto sarà descritto su formato A3 utilizzando al massimo 3 facciate” si legge nel bando.

Tra le indicazioni si privilegeranno progetti attenti ai dettagli costruttivi. "Dovranno essere evidenziati approcci progettuali capaci di affrontare i temi della sostenibilità, sia in relazione alle scelte architettoniche e tecnologiche, che in relazione agli aspetti energetici ed all’approvvigionamento con fonti energetiche rinnovabili. Inoltre - si legge sempre nel testo - dovranno essere evidenziati capacità di affrontare e gestire aspetti costruttivi innovativi e sostenibili che vanno nella logica dell’architettura circolare, della bioarchitettura, delle tecnologie di costruzione a secco caratterizzate dalla rapidità dei tempi di costruzione”.
La scadenza è prevista per venerdì 15 luglio alle ore 13, data entro la quale gli interessati dovranno far pervenire i documenti necessari all’Ufficio Protocollo del Comune di Prato.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Tag: città
Condividi


Torna indietro
Per approfondimenti scrivere a info@ppan.it
calendario newsletter
info@ppan.it
calendario
© 2017 PPAN srl via Nomentana 63, 00161 Roma - P.iva 12833371003

PPANthebrief Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 49 del 23/03/2015 - Editore: PPAN srl - Direttore responsabile: Paola Pierotti - privacy