le più lette...
i protagonisti |
Sono stati costruiti 250mila mc di calcestruzzo, 80mila mc di legno, 200 chilometri di cavi elettrici e 70mila tonnellate di acciaio

L’ingegneria di Italferr in campo per Expo: 8 mesi di lavoro e coordinamento di 400 imprese

di Paola Pierotti | pubblicato: 23/03/2015
Nell’agosto 2014 Italferr era stata incaricata di supportare il responsabile unico del procedimento individuato da Expo Milano 2015 per la realizzazione di alcune opere tra cui l'Expo Centre, Padiglione Zero, Children Park, Clusters delle aree tematiche, Theme Corporate Pavillon, Teatro (Piastra) e Padiglioni per Paesi.
L’ingegneria di Italferr in campo per Expo: 8 mesi di lavoro e coordinamento di 400 imprese
Nell’agosto 2014 Italferr era stata incaricata di supportare il responsabile unico del procedimento individuato da Expo Milano 2015 per la realizzazione di alcune opere tra cui l'Expo Centre, Padiglione Zero, Children Park, Clusters delle aree tematiche, Theme Corporate Pavillon, Teatro (Piastra) e Padiglioni per Paesi.

A poco più di un mese dall'apertura del grande evento sono state completate al 90% le opere la cui direzione lavori è stata affidata a Italferr (Gruppo FS Italiane) da Expo Milano 2015. Per realizzare clusters, architetture di servizio, spazi espositivi, padiglioni e allestimenti, ad oggi, sono stati utilizzati 250mila metri cubi di calcestruzzo, 80mila metri cubi di legno, 200 chilometri di cavi elettrici e 70mila tonnellate di acciaio.

"Nell’area dell’Esposizione Universale (circa un milione di metri quadrati), le 400 imprese affidatarie e sub affidatarie (oltre 5.300 addetti), sono state coordinate da Italferr (in cantiere 40 tecnici operativi sette giorni su sette) con una programmazione integrata per armonizzare le singole cantierizzazioni, gestendo le reciproche interferenze. Donne e uomini con grande spirito di squadra e in grado di adottare le più idonee soluzioni per concludere positivamente, nel ristretto tempo a disposizione, la direzione lavori". Michele Mario Elia, Ad di FS Italiane ha fatto il punto sullo stato dei lavori nel grande cantiere di Rho Pero illustrando il ruolo che ha avuto Italferr nel supportare la stazione appaltante sotto il profilo tecnico, giuridico e amministrativo, per assicurare la realizzazione di molte opere entro i tempi e nel rispetto delle disposizione di legge.

Nell’agosto 2014 Italferr era stata incaricata di supportare il responsabile unico del procedimento individuato da Expo Milano 2015 per la realizzazione di alcune opere tra cui l'Expo Centre, Padiglione Zero, Children Park, Clusters delle aree tematiche, Theme Corporate Pavillon, Teatro (Piastra) e Padiglioni per Paesi.

L’incarico prevedeva il coordinamento delle attività di sponsor, partner, paesi ospiti e allestitori sul sito per la costruzione dei propri spazi, per evitare sovrapposizioni e interferenze fra gli addetti all’edificazione. Per tale coordinamento è stata rilevante la trentennale esperienza di Italferr, sia nei progetti ferroviari nazionali sia in quelli infrastrutturali realizzati all’estero, a confronto con clienti esigenti, espressione di diversi contesti culturali. Italferr è attivissima in Italia e non solo.

La società di ingegneria è presente con importanti incarichi sul mercato internazionale. In Medio Oriente, con la progettazione della Saudi Landbridge, linea ferroviaria di 1.300 km che collegherà la costa orientale con quella occidentale del Regno Saudita; in Qatar, dove è Nominated subcontractor di un Consorzio internazionale per la realizzazione della Red line North della metropolitana di Doha; in Oman, dove sta eseguendo un contratto per la progettazione preliminare di 2.244 km della nuova rete ferroviaria del Sultanato; in Turchia, dove si è aggiudicata il contratto per la supervisione dei lavori e per la revisione del progetto del Tunnel Eurasia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Tag: masterplanning
Condividi


Torna indietro
Per approfondimenti scrivere a info@ppan.it
calendario newsletter
info@ppan.it
calendario
© 2017 PPAN srl via Nomentana 63, 00161 Roma - P.iva 12833371003

PPANthebrief Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 49 del 23/03/2015 - Editore: PPAN srl - Direttore responsabile: Andrea Nonni - privacy