le più lette...
le iniziative |
Nuova legge regionale con attenzione ai territori interessati alla ricostruzione post-sisma

Lazio, con la rigenerazione urbana premialità volumetriche per chi investe in qualità ed efficienza

di Giuseppe Milano | pubblicato: 13/07/2017
"I Comuni avranno più poteri e gli interventi di rigenerazione urbana autorizzati dovranno rispondere ad una visione strategica del territorio, per limitare il consumo di suolo"
Michele Civita
Lazio, con la rigenerazione urbana premialità volumetriche per chi investe in qualità ed efficienza
"I Comuni avranno più poteri e gli interventi di rigenerazione urbana autorizzati dovranno rispondere ad una visione strategica del territorio, per limitare il consumo di suolo"
Michele Civita

Valorizzare il paesaggio e riqualificare il patrimonio edilizio esistente secondo i dettami della bioedilizia e della sicurezza anti-sismica, con l'obiettivo di limitare il consumo di suolo, far emergere la qualità architettonica e accrescere la vivibilità urbana. Sono queste le finalità della nuova legge della Regione Lazio sulla “Rigenerazione Urbana e il Recupero edilizio”, vigore dopo l’approvazione del Consiglio regionale. Un provvedimento importante che, con il proposito di superare le criticità del Piano Casa emerse negli anni, chiude, in ambito regionale, la stagione delle deroghe in tema di pianificazione urbanistica. Per favorire la rigenerazione urbana, altresì, saranno facilitati sia i cambi di destinazione d'uso sia le delocalizzazioni con incentivi per la bonifica delle aree lasciate libere.

“La nuova legge – ha spiegato l’assessore regionale alle Politiche del Territorio, Michele Civita – assegna più poteri e responsabilità ai Comuni perché, oltre ad agire secondo iter amministrativi semplificati, dovranno rilasciare le autorizzazioni secondo una visione strategica del territorio per una riqualificazione più ordinata degli ambiti territoriali individuati”. Previste anche premialità volumetriche per interventi ad alta qualità architettonica ed efficienza energetica, ma anche di natura economica con sconti sugli oneri di urbanizzazione per interventi sulla prima casa.

Nei territori regionali interessati dalla ricostruzione post-sisma, per conseguire gli obiettivi della sicurezza statica e della tutela paesaggistica, le volumetrie potranno essere autorizzate anche in altri lotti dello stesso comune, rispetto al sito originario, ma non in zona agricola. “La legge sulla Rigenerazione Urbana e il recupero edilizio – ha detto il presidente della Regione, Nicola Zingaretti – è uno dei pilastri della nostra amministrazione e sono orgoglioso di poter dire che in questi anni stiamo realizzando una rivoluzione gentile basata sulla migliore concertazione politica e sulla condivisione sociale delle priorità per raggiungere il bene comune dei cittadini”. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Tag: città; masterplanning; residenziale; spazi pubblici
Condividi


Torna indietro
Per approfondimenti scrivere a info@ppan.it
calendario newsletter
info@ppan.it
calendario
© 2017 PPAN srl via Nomentana 63, 00161 Roma - P.iva 12833371003

PPANthebrief Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 49 del 23/03/2015 - Editore: PPAN srl - Direttore responsabile: Paola Pierotti - privacy