le più lette...
le competizioni |
Politiche pilota e progetti alimentari per 1,6 milioni entro settembre 2023

Food Trails, il Comune di Milano si aggiudica come capofila il bando europeo

di Chiara Castellani | pubblicato: 05/06/2020
«Vince un progetto serio e innovativo, che porta un rilevante contributo economico per avviare nuove progettualità e un riconoscimento a livello internazionale»
Anna Scavuzzo
Food Trails, il Comune di Milano si aggiudica come capofila il bando europeo
«Vince un progetto serio e innovativo, che porta un rilevante contributo economico per avviare nuove progettualità e un riconoscimento a livello internazionale»
Anna Scavuzzo

Food Trails. Il Comune di Milano ha vinto il bando europeo da 12 milioni di euro, nell’ambito di Horizon 2020, che coinvolge 11 città, 3 Università e 5 partner del sistema alimentare. Il progetto vede in campo anche Fondazione Cariplo e Fondazione Politecnico di Milano, insieme alle città di Copenaghen, Varsavia, Birmingham, Bordeaux, Bergamo, Funchal, Salonicco, Groningen, Grenoble, Sofia e Tirana. Coinvolti anche Eurocities, gli uffici di Brussels di Slow Food International, l'EAT Forum norvegese e le Università di Cardiff, Wageningen e Roskilde. 

Nella squadra ci sono anche altre 21 città senza budget: Toronto, Sao Paulo, Buenos Aires, Lima, La Paz, Mérida, Rio de Janeiro, Guangzhou, Seoul, Cape Town, Melbourne, New Haven, Tel Aviv, Baltimore, Washington DC, Mezitli, Kazan, Praia, Quelimane, Curitiba, Guadalajara. 

Lo scopo è fornire ai cittadini alimenti convenienti, sicuri e nutrienti favorendo allo stesso tempo la creazione di sistemi alimentari regionali più sani e sostenibili. Tra gli obiettivi principali di “Food Trails” ci sono politiche alimentari urbane integrate e diversi progetti pilota che partiranno da ottobre 2020 fino a settembre 2023. 

Al Comune di Milano verranno assegnate risorse per 1,6 milioni di euro, di cui 450mila andranno a Milano Ristorazione per l’attuazione di un nuovo progetto nelle mense scolastiche della città. 

Estremamente soddisfatta del risultato si dichiara Anna Scavuzzo, Vicesindaco con delega alla Food Policy: «Siamo orgogliosi di un risultato che si inserisce in un quadro di successi e che premia un grande lavoro di squadra dentro e fuori dal Comune: vince un progetto serio e innovativo, che porta un rilevante contributo economico per avviare nuove progettualità e un riconoscimento a livello internazionale che premia anni di lavoro concreto e incessante sui temi della Food Policy. A Milano viene riconosciuta l'esperienza maturata in questi anni sulle politiche alimentari». Un lungo percorso consolidato anche con ExpoMilano2015. 

L’idea per “Food Trails” nasce dal presupposto di riequilibrare un sistema alimentare globalizzato vulnerabile e non paritario dal punto di vista sociale, economico e ambientale. Le città coinvolte sono dunque chiamate a immaginare ed impegnarsi per attuare nuove politiche partecipative. Scopo ultimo sarà quindi quello di fornire all’UE e ai governi dei paesi coinvolti strumenti concreti e verificati per supportare lo sviluppo e il consolidamento di politiche utili e praticabili. 

Proprio la partecipazione di città diverse per area geografica tipologia, dimensioni e governance del cibo, permetterà a “Food Trails” di andare ad identificare e testare una più gamma più vasta possibile di strategie. 

La Pa meneghina è stata selezionata anche per un altro progetto dalla Commissione Europea sempre in ambito di Food Policy: “Food Wave-Empowering Urban Youth for Climate Action” per la sensibilizzazione dei giovani sul tema del cambiamento climatico. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Tag: città; food
Condividi


Torna indietro
Per approfondimenti scrivere a info@ppan.it
calendario newsletter
info@ppan.it
calendario
© 2017 PPAN srl via Nomentana 63, 00161 Roma - P.iva 12833371003

PPANthebrief Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 49 del 23/03/2015 - Editore: PPAN srl - Direttore responsabile: Andrea Nonni - privacy