le più lette...
Una bici smart, il grafene e il contatore di De Lucchi

Efficienza, quando la ricerca spinge il mercato

di Milena Rettondini | pubblicato: 07/07/2016
Efficienza, quando la ricerca spinge il mercato

Una bici, un materiale innovativo e un contatore per ridurre i consumi del patrimonio costruito. Sulla stampa specialistica e non, si moltiplicano i focus di progetti, innovazioni e iniziative, spesso made in Italy, che arricchiscono la ricerca e i risultati del mercato tesi alla costruzione di vere smart city. Il filo rosso: la ricerca. 

Il primo di questi progetti, raccontato su Il Corriere della Sera da Silvia Morosi, verrà presentato il 13 luglio a San Francisco. L’idea è totalmente italiana. Si chiama infatti Volata il primo modello hi-tech di bicicletta per uso quotidiano, sviluppato da Marco Salvioli e Mattia De Santis, ingegneri under 30 che hanno racchiuso in 11kg di peso un software all’avanguardia per un prodotto ad alte prestazioni. Meteo, navigatore, computer di bordo con schermo integrato nel manubrio che mostra le performance del battito cardiaco e le calorie bruciate, sono solo alcune delle funzioni che la biciletta offre. Non è ancora sul mercato ma il prototipo è già realtà. Un design minimal che si coniuga con la massima efficienza energetica, per un costruito che rivoluziona la mobilità su due ruote e ne incentiva l’utilizzo. I primi modelli verranno venduti a partire dal 2017 a 3.160 euro e sono prenotabili già adesso sul sito dell’azienda per 299 dollari. 

Il grafene è invece il materiale considerato la rivoluzione tecnologica del XXI secolo. “Un reticolo bidimensionale di atomi di carbonio disposti ai vertici di una serie di esagoni, come le celle di un alveare” scrive Nicola Quadri su The Good Life. Studiato al Cambridge Graphene Center diretto da Andrea Ferrari, la struttura a reticolo bidimensionale fa si che questo sia 200 volte più resistente dell’acciaio ed un milione di volte più sottile di un foglio di carta. 
Uno straordinario conduttore di elettricità che potrà essere utilizzato per batterie, pannelli fotovoltaici, display e strumenti elettronici resistenti e leggerissimi. 

Infine novità ripresa e descritta dal Corriere Comunicazioni sul tema dei consumi. Enel ha lanciato nei giorni scorsi il contatore 2.0 firmato dall’architetto e designer Michele De Lucchi. “Open meter” verrà installato in 32 milioni di case ed aziende e tra le varie funzioni permetterà un superamento delle fasce orarie predefinite ed una maggiore disponibilità di dati sul comportamento energetico per un maggior risparmio. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Tag: arte; città; commerciale; energia; italiani all’estero; salute; sport; tecnologia
Condividi


Torna indietro
Per approfondimenti scrivere a info@ppan.it
calendario newsletter
info@ppan.it
calendario
© 2017 PPAN srl via Nomentana 63, 00161 Roma - P.iva 12833371003

PPANthebrief Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 49 del 23/03/2015 - Editore: PPAN srl - Direttore responsabile: Andrea Nonni - privacy