le più lette...
le iniziative |
Post Covid-19. Si cercano soluzioni fattibili, adattabili ed efficaci

Design e retail a Milano. Al via la call del Comune

di Teresa Giannini | pubblicato: 14/05/2020
Saranno considerate di particolare interesse le proposte destinate al commercio al dettaglio, alle botteghe artigianali, ai servizi per la persona e alla ristorazione.
Design e retail a Milano. Al via la call del Comune
Saranno considerate di particolare interesse le proposte destinate al commercio al dettaglio, alle botteghe artigianali, ai servizi per la persona e alla ristorazione.

Chiamati a raccolta creativi e designer per ripensare i luoghi pubblici e gli esercizi commerciali. Pubblicato un avviso dal Comune di Milano in cui sono richieste proposte di nuovi layout per le attività economiche che riapriranno dal 18 maggio e che avranno bisogno di regolamentare i flussi di utenza nel rispetto delle nuove norme sanitarie.

L’amministrazione del capoluogo lombardo si prepara a ripartire a pieno ritmo e promuove iniziative per adeguare le infrastrutture e l’edilizia pubblica e privata alle misure di distanziamento sociale.

In questo contesto nasce questo avviso per facilitare la collaborazione anche con soggetti privati – in particolare tra designer e operatori economici – al fine di trovare sistemi che garantiscano la massima sicurezza dei lavoratori e dei clienti negli spazi della vendita al pubblico.

Il Comune quindi dà il via ad una selezione di soluzioni progettuali e modelli operativi, conformi alle prescrizioni delle autorità sanitarie in materia di Covid-19. Una call rivolta non solo ad architetti e professionisti, ma anche a Università e scuole di design, associazioni, fondazioni e imprese operanti nel settore della creatività.

Ai soggetti interessati è richiesto di sviluppare idee e indicazioni sul layout degli interni, su dispostivi e strumenti di indirizzamento e segnaletica da includere nell’arredo e su materiali per il distanziamento. Saranno considerate di particolare interesse le proposte destinate al commercio al dettaglio, alle botteghe artigianali, ai servizi per la persona e alla ristorazione. Sarà data rilevanza anche alle soluzioni per i luoghi di aggregazione, come sale per eventi ricreativi, uffici per il coworking e mercati comunali coperti e scoperti.

Gli elaborati pervenuti saranno valutati, con cadenza periodica, da una commissione composta da personale dell’amministrazione comunale e da rappresentanti di istituzioni attive nel mondo del design e associazioni di categoria. I progetti saranno giudicati in base alla qualità estetica, all’originalità e alla rispondenza ai vincoli normativi. Attenzione anche alla fattibilità economica, all’adattabilità a contesti diversi e all’efficacia operativa.

La domanda di partecipazione – presentabile in qualsiasi momento senza scadenze fissate – dovrà essere inviata utilizzando il modulo di adesione allegato al bando – scaricabile dal sito istituzionale – e dovrà contenere, oltre alla documentazione amministrativa, una relazione della proposta e gli elaborati grafici – render e tavole progettuali.

I progetti selezionati verranno raccolti e resi pubblici per favorire il confronto e alimentare la discussione da parte dei cittadini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Tag: città
Condividi


Torna indietro
Per approfondimenti scrivere a info@ppan.it
calendario newsletter
info@ppan.it
calendario
© 2017 PPAN srl via Nomentana 63, 00161 Roma - P.iva 12833371003

PPANthebrief Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 49 del 23/03/2015 - Editore: PPAN srl - Direttore responsabile: Andrea Nonni - privacy