le più lette...
le competizioni |
Intervento su un’area di 93mila mq che ospiterà aree produttive, uffici, laboratori di ricerca e formazione

Gruppo Gallina lancia un concorso per il suo nuovo headquarter

di Francesco Fantera | pubblicato: 14/05/2019
«Questo concorso dimostra che il percorso di promozione delle gare, anche tra i privati, sta portando i primi frutti»
Massimo Giuntoli
Gruppo Gallina lancia un concorso per il suo nuovo headquarter
«Questo concorso dimostra che il percorso di promozione delle gare, anche tra i privati, sta portando i primi frutti»
Massimo Giuntoli

A Torino è in arrivo un concorso di progettazione, promosso da un privato in collaborazione con Ordine degli architetti locale e Fondazione per l’Architettura di Torino. “La Fabbrica Trasparente”, così è stata denominata la gara, avrà come oggetto il futuro quartier generale del Gruppo Gallina (93mila mq). Il concorso si svolgerà in due gradi e per partecipare si dovrà accedere alla piattaforma online dell’Ordine degli architetti di Bologna. Al secondo grado accederanno le migliori quattro proposte ricevute dalla commissione giudicatrice. La gara è aperta ad ingegneri e architetti, italiani e stranieri, regolarmente iscritti ai rispettivi Ordini professionali che potranno partecipare singolarmente o all’interno di raggruppamenti. Il primo classificato riceverà un premio di 20mila euro, mentre agli altri tre soggetti giunti al secondo grado verrà corrisposta una somma di 5mila euro ciascuno.

A sottolineare un importante elemento di novità è Massimo Giuntoli, Presidente dell’Ordine degli Architetti di Torino. «La collaborazione fra aziende e professionisti è essenziale. Questo concorso è motivo di grande soddisfazione perché dimostra che il percorso di promozione delle gare, anche tra i privati, sta portando i primi frutti». Sulla stessa linea il Ceo del Gruppo Gallina, Dario Gallina: «Siamo convinti che questo strumento stimoli la creatività dei professionisti e sia il mezzo più efficace per raccogliere e selezionare in modo trasparente proposte progettuali di qualità. Per questo abbiamo deciso di bandire un concorso di progettazione, con lo scopo di trasformare degli spazi industriali oggi dismessi nella nostra nuova sede operativa e direzionale».

Lotto e budget. Il sito si estende su una superficie di 93mila mq, con 23mila destinati agli stabilimenti produttivi e 12mila agli uffici. Il Gruppo Gallina ha previsto circa 20 milioni di euro di investimenti in impianti e tecnologia per la produzione, oltre che per realizzare nuove strutture per magazzini automatici e ristrutturare i volumi preesistenti.

Richieste della committenza. I nuovi spazi, oltre ad ospitare aree di lavoro e laboratori di ricerca, dovranno fungere da strumento di comunicazione dell’evoluzione del brand sul territorio. Nello specifico, ai partecipanti si chiederà di ridisegnare il complesso industriale ex Comau, oggi dismesso e situato nel Comune di Beinasco, periferia sud ovest della città della Mole. Oltre a dare nuova forma agli ambienti, i concorrenti dovranno proporre un progetto che preveda l’utilizzo dei sistemi modulari di policarbonato prodotti dall’azienda, con soluzioni tecniche e applicazioni dal forte impatto visivo.

Deadline. I concorrenti avranno tempo fino al 15 luglio per caricare sulla piattaforma dedicata la propria proposta. Per conoscere i nomi dei candidati ammessi alla seconda fase, invece, si dovrà attendere fino al 29 luglio. A questo punto i partecipanti avranno circa due mesi, fino al 30 settembre, per consegnare il progetto definitivo. Il vincitore verrà proclamato il 14 ottobre 2019.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Tag: città; industria; tecnologia; uffici
Condividi


Torna indietro
Per approfondimenti scrivere a info@ppan.it
calendario newsletter
info@ppan.it
calendario
© 2017 PPAN srl via Nomentana 63, 00161 Roma - P.iva 12833371003

PPANthebrief Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 49 del 23/03/2015 - Editore: PPAN srl - Direttore responsabile: Andrea Nonni - privacy