le più lette...
le competizioni |
Italiani all’estero. Intervento da 60 milioni, previsto un nuovo hotel di lusso con spa, aree commerciali e spazi pubblici

C+S Architects vince il concorso per la riqualificazione delle ex scuderie di Tervuren in Belgio

di Milena Rettondini | pubblicato: 23/03/2018
Tra gli elementi protagonisti del progetto c’è lo spazio pubblico. È infatti prevista la realizzazione di micro piazze urbane interamente pedonali, in grado di fungere da cucitura tra le diverse strutture che sorgeranno nell'area
C+S Architects vince il concorso per la riqualificazione delle ex scuderie di Tervuren in Belgio
Tra gli elementi protagonisti del progetto c’è lo spazio pubblico. È infatti prevista la realizzazione di micro piazze urbane interamente pedonali, in grado di fungere da cucitura tra le diverse strutture che sorgeranno nell'area

La qualità del progetto italiana conquista il Belgio. I trevigiani di C+S Architects, che di recente hanno aperto una sede anche a Londra, si sono aggiudicati il concorso internazionale per il restauro delle ex scuderie reali e la riqualificazione urbana e paesaggistica dell’area Panquin a Tervuren in Belgio. Il bando, promosso dal comune belga, ha visto partecipare altri 12 team da tutta Europa, tra cui anche Robberecht en Daem, archi+i, Caruso St. John, Buur, Jaspers/Eyers, Sergison&Bates.

La trasformazione della struttura esistente in un nuovo albergo di lusso con spa, aree conferenze e spazi commerciali. E ancora, la costruzione di tre nuovi complessi residenziali immersi nel verde. Questo il piano per il maxi progetto da 60 milioni che permetterà di rinnovare l’area di 37mila mq di superficie.

Tra gli elementi protagonisti del progetto c’è lo spazio pubblico. È infatti prevista la realizzazione di micro piazze urbane interamente pedonali, in grado di fungere da cucitura tra le diverse strutture che sorgeranno nell'area, e che mettono in relazione “l’antico”, il paesaggio esistente, con il nuovo. Aree pensate come zone dove poter far giocare i bambini, rilassarsi e svagarsi all’aperto e in mezzo al verde, e dove poter anche organizzare mercati cittadini.

“Siamo sempre stati interessati al rapporto tra nuovo e antico - hanno dichiarato Carlo Cappai e Maria Alessandra Segantini, titolari dello studio - e questo progetto ci permetterà di restituire agli abitanti di Tervuren una parte di città oggi interclusa, prendendoci cura delle preziose risorse storiche, artistiche e di paesaggio, restituendole ai cittadini”.

Per lo sviluppo del progetto sono stati coinvolti anche due studi locali, a33 e D E Architecten. Inoltre, insieme a C+S, il team di progettazione multidisciplinare, tra cui anche i paesaggisti di Omgeving, è stato guidato dal developer Ion & Pmv e dagli esperti di restauro Koplamp Architecten. E ancora, per la parte ingegneristica hanno collaborato M&R Engineering e BAAC. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Tag: città; italiani all’estero; spazi pubblici
Condividi


Torna indietro
Per approfondimenti scrivere a info@ppan.it
calendario newsletter
info@ppan.it
calendario
© 2017 PPAN srl via Nomentana 63, 00161 Roma - P.iva 12833371003

PPANthebrief Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 49 del 23/03/2015 - Editore: PPAN srl - Direttore responsabile: Paola Pierotti - privacy