le più lette...
le iniziative |
Il complesso avrà una superficie di oltre 53mila mq e sarà caratterizzato da una struttura a portico di oltre 200 metri

BIG disegna la nuova porta di Citylife

di Francesco Fantera | pubblicato: 15/11/2019
«Il progetto dello studio BIG va a completare l’area con una soluzione che abbiamo sposato sin da subito»
Armando Borghi
BIG disegna la nuova porta di Citylife
«Il progetto dello studio BIG va a completare l’area con una soluzione che abbiamo sposato sin da subito»
Armando Borghi

Aria, luce, verde e spazi. È lo stesso studio BIG - Bjarke Ingles Group a definire le coordinate del progetto che andrà a completare il quartiere Citylife dotandolo di una grande porta di accesso permeabile. L’incarico, assegnato con una gara internazionale fra importanti studi di architettura, prevede la realizzazione di due edifici uniti da una copertura a portico che andrà ad incorniciare le tre torri esistenti. Prevista anche un’area verde pensata per migliorare ulteriormente la vivibilità del distretto. L’inizio dei lavori, che dovrebbero durare due anni, è previsto per il 2021.

«Con CityLife ci siamo posti un obiettivo ambizioso – ha raccontato l’ad di Citylife, Armando Borghi – ovvero quello di rigenerare e riqualificare l’area della Fiera di Milano che abbiamo restituito integralmente alla città in una forma completamente rinnovata e fruibile da tutti. Il progetto dello studio BIG va a completare l’area con una soluzione che abbiamo sposato sin da subito. Il building aggiungerà un nuovo elemento alla definizione del distretto, un’operazione pensata per le persone e per la città di Milano, caratterizzata da elevati standard di sostenibilità e divenuta esempio italiano in grado di competere con i maggiori progetti di rigenerazione d’Europa».

Il nuovo building - presentato durante nel corso di una conferenza stampa a Milano dallo stesso Borghi, Aldo Mazzocco, amministratore delegato di Generali Real Estate SpA e Presidente di CityLife, e Bjarke Ingels, founding partner di BIG-Bjarke Ingels Group, con la partecipazione di Gabriele Galateri di Genola, Presidente di Assicurazioni Generali - si svilupperà su una superficie di 53.500 metri quadri, per una lunghezza di oltre 200 metri, con una caratteristica struttura a portico che nel suo punto più stretto avrà una larghezza di 18 metri. Per consentire l’accesso di una grande quantità di luce naturale, i soffitti saranno alti 3 metri con una facciata continua caratterizzata da trasparenza e luminosità. I piani dell’edificio, a uso uffici, si affacceranno sia sulla città che su due ampi cortili privati. Nella parte più alta, terrazze a cascata adibite a spazi polifunzionali con uno spettacolare panorama. 

Nuova centralità urbana - In parallelo con la costruzione dell’ultimo lotto residenziale su via Spinola, il nuovo progetto rappresenta il completamento di CityLife, che diventa così uno dei principali business districts in Europa. Un insieme articolato e bilanciato di funzioni pubbliche e private fra residenze, uffici, negozi e aree verdi declinato secondo i principi della sostenibilità, qualità dei servizi e rigenerazione urbana.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Tag: città; spazi pubblici; tecnologia; uffici
Condividi


Torna indietro
Per approfondimenti scrivere a info@ppan.it
calendario newsletter
info@ppan.it
calendario
© 2017 PPAN srl via Nomentana 63, 00161 Roma - P.iva 12833371003

PPANthebrief Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 49 del 23/03/2015 - Editore: PPAN srl - Direttore responsabile: Andrea Nonni - privacy