le più lette...
media |
La fotografia come racconto. Il reporter: "E le immagini sono ciò che conta"

Berengo Gardin, il viaggio di chi guarda avanti senza smettere di voltarsi indietro

di Paola Pierotti | pubblicato: 02/06/2014
Le figure umane, quando ci sono, raccontano attimi di una vita sospesa, senza tempo, in una tradizione di tranquilli gesti quotidiani.
Berengo Gardin, il viaggio di chi guarda avanti senza smettere di voltarsi indietro
Le figure umane, quando ci sono, raccontano attimi di una vita sospesa, senza tempo, in una tradizione di tranquilli gesti quotidiani.

Venezia e Milano, i manicomi e la legge Basaglia, la Biennale d’arte di Venezia e gli zingari, il reportage intitolato Dentro le case e New York, Vienna, la Gran Bretagna per finire con la straordinaria esperienza con il Touring Club che lo spinge a scoprire gli angoli più reconditi del nostro paese. Sono questi alcuni dei temi raccontati dai 130 scatti di Gianni Berengo Gardin, raccolti in una mostra personale a Venezia (Casa dei Tre Coi, 1 febbraio – 12 maggio 2013).

La fotografia come racconto. La storia di un reporter che ha fatto dell’etica la sua bandiera.

Nato negli anni 40, Gianni Berengo Gardin predilige il bianco e nero, non solo per una questione generazionale, ma perché “il colore distrae il fotografo e chi guarda”. Considerato da molti il più rappresentativo fra i fotografi italiani, da quasi cinquant’anni porta avanti un importante lavoro d’indagine sociale nella continua ricerca dell’obiettività della comunicazione e della qualità dell’immagine. “E le immagini sono ciò che conta”.

La passione per le strade, la gente qualunque incontrata per caso, abbracci rubati al quotidiano.  Fotografie capaci di evocare vite semplici e preziose, che attraversano campi e piazze, che raccontano storie familiari a molti. Persone, oggetti, primi piani, monumenti storici: immagini reali, concrete, mai astratte. Nella fotografia di Gianni Berengo Gardin le figure umane, quando ci sono, raccontano attimi di una vita sospesa, senza tempo, in una tradizione di tranquilli gesti quotidiani.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Tag: cultura
Condividi


Torna indietro
Per approfondimenti scrivere a info@ppan.it
calendario newsletter
info@ppan.it
calendario
© 2017 PPAN srl via Nomentana 63, 00161 Roma - P.iva 12833371003

Thebrief Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 49 del 23/03/2015 - Editore: PPAN srl - Direttore responsabile: Andrea Nonni - privacy