le più lette...
le competizioni |
Sfide aperte per i talenti. A Firenze si cercano idee per la città post-Covid

Arredo urbano e industria del food. Al via nuovi contest

di Federica Maria | pubblicato: 02/10/2020
Occasioni per mettersi alla prova e testare sul campo abilità tecniche e creatività
Arredo urbano e industria del food. Al via nuovi contest
Occasioni per mettersi alla prova e testare sul campo abilità tecniche e creatività

Idee per le città, ma anche proposte creative per il settore food: ecco i temi dei nuovi concorsi studiati per i giovani professionisti.
Dall'Università di Firenze un contest per studenti sul futuro delle città dopo la pandemia. La piattaforma Desall.com è alla ricerca di idee che avvicinino il mondo del design all’industria alimentare. Ancora, la società consortile G.A.L. Terre del Primitivo bandisce un concorso per caratterizzare le rotatorie di 11 comuni, con un elemento di arredo urbano creativo e innovativo.

Un-locking cities: nuovi scenari per l’abitare, l’apprendimento, la mobilità, la prossimità e le nature urbane nel post-Covid. Il Dida dell'Università di Firenze insieme al Distretto di Interni e Design, con il patrocinio del Comune di Firenze, lancia una sfida a studenti universitari e neolaureati per immaginare il futuro che verrà con idee capaci di esplorare le evoluzioni dello stato emergenziale e al contempo valorizzare il ruolo del progettista.
L'ambientazione potrà essere sia reale e geograficamente specifica che ipotetica e verosimile. Tra i molti temi del dibattito sul post-pandemia, in questa occasione si richiede di approfondire uno o più ambiti tra cinque specifiche prospettive di riflessione: la città tra le mura di casa: come progettare le contaminazioni degli spazi dell'abitare; luoghi e forme di apprendimento: come la scuola si proietta al di fuori dell'aula; mobilità e nuove forme di interazione: come cambieranno i nostri spostamenti; prossimità e distanze spaziali: quali nuovi significati urbani e sociali; nature urbane e nuovi equilibri ecosistemici: quale ruolo futuro per gli spazi aperti.
È possibile partecipare singolarmente o in gruppi di massimo 4 persone, iscrizioni aperte entro il 20 novembre, seguendo le istruzioni nel bando. La pubblicazione delle proposte selezionate è fissata entro il 10 dicembre 2020 e la prima classificata riceverà un premio in denaro di 500 euro.

Idee per ripensare il design dei settori gelato e pizza. Desita, azienda specializzata nel settore food e retail, lancia in collaborazione con la piattaforma Desall.com un contest per ripensare l'esperienza del gelato e della pizza, sia per gli operatori del settore che per i clienti, colmando il gap tra l'industria alimentare e il mondo del design. Tre le categorie: tools and packaging, interaction, delivery service (strumenti e soluzioni per il consumo del cibo, design o redesign di dispositivi che possano migliorarne la preparazione o l’esperienza legata al suo consumo, soluzioni efficaci per il trasporto, la conservazione e la consegna dei cibi).
La partecipazione è gratuita e aperta a talenti creativi di qualsiasi nazionalità, sia studenti che professionisti, che abbiano compiuto i 18 anni. Si potrà competere per entrambe le categorie – Pizza Experience o Gelato Experience – caricando una o più proposte di concept (replicabili ed economicamente sostenibili) sul sito. Consegna elaborati entro il 17 dicembre. Ogni categoria avrà un vincitore, premiato con 3.500 euro entro febbraio 2021.

Arredo urbano: 11 rotatorie per raccontare le Terre del Primitivo. Il Gruppo di Azione Locale "Terre del Primitivo" – che comprende i comuni pugliesi di Avetrana, Erchie, Fragagnano, Lizzano, Manduria, Maruggio, Oria, Sava, Torre Santa Susanna, Torricella, San Marzano di San Giuseppe – ha bandito un concorso per mettere in competizione giovani talenti pronti a studiare soluzioni possibili, con una scultura, un allestimento o un manufatto che identificheranno le rotatorie all’ingresso di ciascun comune del comprensorio, richiamando le caratteristiche peculiari del territorio in ambito culturale, enogastronomico, artistico.
Le proposte progettuali dovranno valorizzare, per quanto possibile, gli spazi di intervento nel loro complesso dal punto di vista estetico, evocando un più forte senso di appartenenza al proprio territorio da parte dei residenti e offrire una maggiore attrattiva per turisti e visitatori nell'ambito. Al primo classificato verrà corrisposto un premio di mille euro e affidata la progettazione definitiva complessiva (il cui importo complessivo non potrà superare il 10% del costo previsto per la realizzazione e il posizionamento degli 11 elementi identitari, di 110mila euro). Consegna entro il 16 ottobre 2020, per il bando si rimanda al sito

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Tag:
Condividi


Torna indietro
Per approfondimenti scrivere a info@ppan.it
calendario newsletter
info@ppan.it
calendario
© 2017 PPAN srl via Nomentana 63, 00161 Roma - P.iva 12833371003

PPANthebrief Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 49 del 23/03/2015 - Editore: PPAN srl - Direttore responsabile: Andrea Nonni - privacy