le più lette...
Fatturato da 17 milioni (esclusa la quota cinese). Dallo studio di fattibilità per la riconversione delle ex fabbriche Alfa Romeo di Arese al post-Expo)

ArcoTecnica: progetti e management per l’immobiliare, Spa con 220 dipendenti

di Paola Pierotti | pubblicato: 21/07/2015
Per il dopo-Expo cercheremo di assicurare da subito che non si avvi un processo di degrado. Contiamo di mettere in campo le nostre risorse per capire cosa demolire e cosa eventualmente mantenere o riusare in altri luoghi
Andrea Silipo
ArcoTecnica: progetti e management per l’immobiliare, Spa con 220 dipendenti
Per il dopo-Expo cercheremo di assicurare da subito che non si avvi un processo di degrado. Contiamo di mettere in campo le nostre risorse per capire cosa demolire e cosa eventualmente mantenere o riusare in altri luoghi
Andrea Silipo

ArcoTecnica con FM Ingegneria si sono aggiudicate (provvisoriamente ma in via di ufficializzazione) la gara per affiancare Arexpo come advisor nello sviluppo del post-evento. A loro il compito di costruire un progetto strategico che tenga insieme tutte le ipotesi messe sul tavolo in questi mesi, che coordini gli stakeholder e che individui un piano profittevole con un mix di funzioni e soluzioni adatte al luogo e al momento. Arcotecnica Group ha messo in campo le sue competenze in materia di urbanistica e immobiliare, mettendo a valore un curriculum di 30 anni di lavori, in Italia e all’estero, che mette a fuoco successi e insuccessi di operazioni in casi analoghi. “Arcotecnica e FM Ingegneria – dicono i promotori dell’iniziativa – collaboreranno per individuare i driver migliori per l’area di Rho Pero che entrambi conoscono e dove a diverso titolo già sono stati coinvolti”.

"La sfida del post-Expo è particolarmente complessa coinvolgendo operatori privati e istituzioni pubbliche - spiega l'architetto Andrea Silipo, presidente e Ad di ArcoTecnica group spa (ed ex Ad di Epf Europrogetti & Finanza) - cercheremo di concentrarci da subito per assicurare che non si avvi un processo di degrado. Contiamo di mettere in campo le nostre risorse per capire cosa demolire e cosa eventualmente mantenere o riusare in altri luoghi".

Arcotecnica, mandataria del gruppo, è stata tra coinvolta nel piano di riconversione di Arese dove al posto delle ex fabbriche dell’Alfa Romeo è in corso di realizzazione un piano mixed use. “Quest’area gigante dove mise mano anche Gardella – racconta Paolo Viola, responsabile del settore urban design e architecture di ArcoTecnica – è stata trasformata in una struttura moderna dove sorgerà un centro commerciale di nuovissima generazione e dove la pista di prova è diventata una pista per "guida sicura" gestita da Vallelunga spa con edifici progettati da Michele De Lucchi. Al posto di vecchi capannoni è stato già realizzato un parcheggio per 10mila posti auto per Expo e dopo l’evento questa superficie diventerà fabbricabile”.

Oltre ad Arese il gruppo è impegnato nella Repubblica Popolare Cinese con la progettazione e l'avviamento di 35 Destination Center (outlet, alberghi, centri sportivi indoor) e negli Emirati Arabi (con iniziative molto diversificate e con diversi partner locali.

D’altra parte FM Ingegneria, mandante, è stata invece coinvolta su più fronti e per diversi padiglioni dei Paesi nell’operazione Expo e conosce il sito e la sua complessità. “Entrambe hanno quindi dimestichezza con le dinamiche logistiche - dicono i promotori della gara - che avranno un ruolo centrale nello sviluppo del piano”.

La storia. Arcotecnica Group è una holding nata più di trent’anni fa per iniziativa del suo presidente ingegner Davide Viganò e del fratello Edoardo. “Inizialmente – precisa Viola - i campi d’azione erano il quantity surveyor, il facility management, le due diligence e l’asset management”. Termini inglesi per indicare un mix di professionalità fondamentali per gestire la complessità del mondo del costruito, coniugando progettazione e finanza, ma rare da trovare nelle società di ingegneria pura in Italia. ArcoTecnica si è via via sviluppata sia per linee interne - fidelizzando una clientela costituita da alcuni fra i principali investitori istituzionali italiani e stranieri - che per linee esterne, acquisendo aziende o loro rami. “Oggi la società ha la sua principale sede a Milano con circa 220 persone, di cui 170 sono architetti e ingegneri – racconta Viola – integrati con economisti e sociologi, tutti impegnati in diverse discipline che ruotano intorno alle costruzioni e all’immobiliare”.

Da pochi giorni ArcoTecnica group è una spa e l'originalità di questa società sta nell'aver integrato quattro settori specializzati e una serie di partecipate in Italia e all'estero in un'unica squadra. "Ogni area-prodotto ha sempre avuto la propria clientela, ci sono sempre stati degli interscambi - racconta Silipo - ma vogliamo valorizzare ulteriormente la nostra capacità di far integrare tutti i servizi immobiliari". La nuova ArcoTecnica non ha un preciso core business: segue la filiera immobiliare in tutte le fasi del ciclo.

Interdisciplinaerietà. ArcoTecnica Group ha un fatturato consolidato dell’ordine dei 17 milioni di euro, al netto del ramo "Cina". La società milanese ha basi a Shanghai, Londra, Stoccarda, a Roma e in altre città italiane. Nella holding sono riunite quattro società tra cui Europrogetti&Finanza fondata nel 1995 da Cdp e dai primari istituti bancari per erogare consulenze tecniche alle Pa. Oggi EPF è una società indipendente di advisory e asset management immobiliare, costituita da professionisti del settore specializzati in consulenze ad alto valore aggiunto per il mercato immobiliare, con competenze uniche nell’ambito del real estate e delle infrastrutture, degli studi di fattibilità economico-finanziari, del partenariato pubblico-privato (sito). Una delle anime del gruppo è ArcoEngineering la vera e propria società di ingegneria che mette il progetto al centro del processo edilizio integrando la fase di progettazione con il contenimento e controllo dei costi, la gestione, la direzione cantieri e la sicurezza (sito). ArcoRetail è specializzata nella promozione di luoghi del commercio (sito) in campo ora anche con Jihua Group, colosso cinese dell'abbigliamento tecnico e professionale quotato al listino di Shanghai che lo scorso anno ha annunciato una nuova piattaforma di partnership rivolta ai marchi italiani di cibo, moda e design. Quarta area del gruppo è ArcotecnicaRe opera dal 1981 nella fornitura di servizi integrati di property & facility management e nella consulenza e gestione immobiliare (sito).

ArcoTecnica oggi lavora con i privati in Italia, soprattutto con Fondi e sgr, e con il pubblico all'estero dove collabora con Governi centrali e locali. "Ci accingiamo ad affrontare il delicato incarico di Arexpo - dicono dalla società - pensando di essere dei valutatori terzi di tutte le ipotesi che sono state avanzate e di interpretare le esigenze di sviluppo della nuova città metropolitana. Per questo scopo abbiamo messo a sistema un pool di consulenti che ci aiuteranno ad analizzare tutti gli aspetti del post-Expo e della sua gestione a breve e lungo termine".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Tag: masterplanning
Condividi


Torna indietro
Per approfondimenti scrivere a info@ppan.it
calendario newsletter
info@ppan.it
calendario
© 2017 PPAN srl via Nomentana 63, 00161 Roma - P.iva 12833371003

PPANthebrief Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 49 del 23/03/2015 - Editore: PPAN srl - Direttore responsabile: Paola Pierotti - privacy