le più lette...
media |
L’architetto e designer milanese porta in mostra alla Galleria Antonia Jannone di Milano 20 sculture in legno

Architetture tremolanti ricche di dettagli. Ecco le "baracchette" di De Lucchi

di Paola Pierotti | pubblicato: 26/02/2015
"Nulla è definitivo. Nulla è immutabile. Nulla è eterno. Le baracche siamo noi"
Michele De Lucchi
Architetture tremolanti ricche di dettagli. Ecco le
"Nulla è definitivo. Nulla è immutabile. Nulla è eterno. Le baracche siamo noi"
Michele De Lucchi

Marco Piva ha arricchito gli spazi interni del nuovo Hotel Gallia di Milano con centinaia di elementi geometrici di diverse dimensioni, collocati nelle stanze dell'albergo e negli spazi comuni, per rendere omaggio ai più rappresentativi edifici milanesi. La collezione sarà oggetto di una pubblicazione tematica in via di produzione. Lo studio Labics inaugurerà a breve a Roma in una galleria privata una mostra con modelli realizzati ad hoc. Intanto Michele De Lucchi sarà protagonista dal prossimo 10 marzo a Milano nella galleria Antonia Jannone portando in mostra 20 sculture in legno di noce realizzate nel 2014.

L'iniziativa si intitola "Baracche e baracchette". “Le mie baracche e baracchette - racconta Michele De Lucchi - sono fatte di legno. Tanti pezzetti di legno incollati insieme con pazienza. È la colla la pazienza. Senza, le baracche non diventano baracche. Hanno i tetti piccoli piccoli o grandi grandi. Non ci sono vie di mezzo perché non esiste convenzionalità e regola compositiva. Le proporzioni sono casuali ma mai fuori luogo. Difficile riconoscere porte e finestre che del resto non sono necessarie a priori. In una vera baracca possono essere aperte o chiuse in ogni momento e in ogni posizione. Nulla è definitivo. Nulla è immutabile. Nulla è eterno. Le baracche siamo noi”.

Realizzate nel corso del 2014, le baracche di Michele De Lucchi appaiono come strutture tremolanti e composizioni approssimative dalle geometrie sconquassate, ricche di dettagli. Particolari studiati con cura nella combinazione dei materiali e nella scelta cromatica. Più ci si avvicina più ricco diventa l'insieme, più intelligente la soluzione costruttiva.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Tag: cultura
Condividi


Torna indietro
Per approfondimenti scrivere a info@ppan.it
calendario newsletter
info@ppan.it
calendario
© 2017 PPAN srl via Nomentana 63, 00161 Roma - P.iva 12833371003

Thebrief Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 49 del 23/03/2015 - Editore: PPAN srl - Direttore responsabile: Andrea Nonni - privacy