le più lette...
le iniziative |
L’intesa punta ad agevolare l’accessibilità alle misure per la rigenerazione del patrimonio edilizio

Riqualificazione condomini, accordo fra Enel X e UniCredit

di Francesco Fantera | pubblicato: 02/08/2019
«Vogliamo potenziare le opportunità legate alle detrazioni previste, garantendo il massimo risparmio per i condomini e tempi celeri per la concessione del finanziamento»
Remo Taricani
Riqualificazione condomini, accordo fra Enel X e UniCredit
«Vogliamo potenziare le opportunità legate alle detrazioni previste, garantendo il massimo risparmio per i condomini e tempi celeri per la concessione del finanziamento»
Remo Taricani

Il patrimonio edilizio residenziale in Italia conta oltre 550mila condomini con più di 8 unità abitative. Di questi, 410mila si trovano al centro-nord, e circa 155mila sono stati realizzati prima del 2006. Queste cifre spiegano il contesto che ha portato Enel X (business line del Gruppo Enel dedicata a prodotti innovativi e soluzioni digitali) e UniCredit a stipulare un accordo. Obiettivo? Finanziare gli interventi di messa in sicurezza sismica e di riqualificazione energetica degli immobili a destinazione abitativa tramite Sismabonus ed Ecobonus.

«Questa intesa rappresenta un’occasione importante per la valorizzazione del nostro patrimonio immobiliare, vista anche l’elevata età media dei condomini italiani» ha sottolineato Remo Taricani, co-CEO Commercial Banking Italy di UniCredit. «L’accordo mira a potenziare le opportunità legate alle detrazioni già previste dalla normativa e garantisce il massimo risparmio per i condomini e tempi celeri per la concessione del finanziamento, aumentando il valore degli edifici e migliorandone comfort e sicurezza».

Cosa prevede l’intesa? UniCredit si è impegnata a garantire forme agevolate di finanziamento per i condomini che aderiranno all’offerta ViviMeglio di Enel X. Questa comprende interventi importanti di riqualificazione del costruito come l’installazione del cappotto per l’isolamento acustico e termico. Misure, queste, necessarie per rendere meno energivoro il vetusto stock edilizio italiano.

Il piano riguarda tutti coloro che posso usufruire degli incentivi noti come Ecobonus e Sismabonus, agevolazioni che permettono di recuperare fino all’85% delle spese sostenute per gli interventi di miglioramento energetico e messa in sicurezza sismica. In seguito all’intesa firmata oggi, gli utenti che hanno deciso di cedere ad Enel X tutte le detrazioni fiscali avranno la possibilità di chiedere ad UniCredit un prestito per sostenere la parte di investimento eccedente i benefici previsti dai suddetti bonus. Questi avranno una durata massima di 10 anni a tasso fisso o variabile. Lo scopo è quello di garantire ai condomini tassi competitivi e tempi certi e ridotti per la conclusione delle istruttorie di mutuo. Inoltre, elemento importante per l’accessibilità ad Eco e Sismabnous, non si dovrà sostenere alcun anticipo per la realizzazione dei lavori. Ad essere pagate saranno esclusivamente le rate di rimborso del finanziamento ottenuto.

Soddisfatto Giulio Carone, responsabile Amministrazione, Finanza e Controllo di Enel X «Siamo convinti che con questo accordo potremo ampliare la platea dei potenziali clienti interessati al miglioramento energetico e alla sicurezza sismica della propria abitazione».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Tag: città; residenziale
Condividi


Torna indietro
Per approfondimenti scrivere a info@ppan.it
calendario newsletter
info@ppan.it
calendario
© 2017 PPAN srl via Nomentana 63, 00161 Roma - P.iva 12833371003

PPANthebrief Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 49 del 23/03/2015 - Editore: PPAN srl - Direttore responsabile: Andrea Nonni - privacy