le più lette...
le competizioni |
Dal Comune di Milano una competizione per ridisegnare gli spazi pubblici post-Covid

AAA cercasi giovani talenti con idee per l’arredo urbano, micro-abitazioni, sedute e tavoli green

di Federica Maria | pubblicato: 18/09/2020
Concorsi con piccoli premi, ma occasioni per mettersi alla prova e testare sul campo abilità tecniche e creatività
AAA cercasi giovani talenti con idee per l’arredo urbano, micro-abitazioni, sedute e tavoli green
Concorsi con piccoli premi, ma occasioni per mettersi alla prova e testare sul campo abilità tecniche e creatività

Arredo urbano, micro-abitazioni, sedute e tavoli in materiali riciclabili, questi i temi di alcuni nuovi bandi internazionali rivolti a talenti creativi. È il Comune di Milano a patrocinare un concorso per l’ideazione di arredi urbani che ridisegnino gli spazi pubblici in questo momento di emergenza dovuta al Covid-19. La piattaforma Bee Breeders lancia il secondo contest annuale di architettura dal titolo "Microhome”. Ancora, l’azienda spagnola Andreu World cerca soluzioni per una sedia o un tavolo sostenibili per il pianeta.

FURNISH, il progetto finanziato da EIT Urban Mobility e Comune di Milano. Ideare arredi urbani innovativi e temporanei per gli spazi pubblici della città, a partire dalle piazze, affrontando le nuove sfide riguardanti la mobilità nel rispetto delle norme legate al distanziamento sociale. Una call rivolta a Fab Labs, gruppi di ricerca, designer e artigiani digitali: organizzati in team, i partecipanti sono chiamati a lavorare a soluzioni rapide ai problemi e alle opportunità legate alla riprogettazione di spazi pubblici. Il bando prevede la selezione di sette gruppi di lavoro che prenderanno parte a una serie di workshop virtuali guidati, volti alla creazione di prototipi di elementi urbani mobili temporanei. Le candidature dovranno pervenire entro il 25 settembre attraverso il sito dedicato.
Una volta selezionati, i professionisti avranno tempo fino a dicembre per produrre i propri prototipi e ciascun team riceverà fino a 10mila euro per finanziarne la fabbricazione e l'implementazione. Tutti i progetti sviluppati nell'ambito del progetto FURNISH saranno documentati in un formato open-source, consentendone la replica in qualsiasi parte del mondo. 

Microhome 2020: Bee Breeders ricerca moduli abitativi economici e sostenibili di soli 25 mq. La piattaforma Bee Breeders lancia il suo secondo contest annuale di architettura per invitare studenti e professionisti a reinterpretare la tipologia dell'alloggio-minimo. La struttura dovrà essere modulare e off-grid, pensata per una coppia di giovani professionisti. Il sito del progetto è a discrezione dei partecipanti e il lotto non avrà alcun vincolo di dimensione o ubicazione.
Registrazione disponibile sul sito entro il 4 novembre. Il termine ultimo per presentare gli elaborati è fissato per il 9 dicembre 2020, mentre i vincitori, giudicati da una giuria internazionale di professionisti del settore (tra i quali figurano studi come Zaha Hadid Architects, Carlo Ratti Associati, Snøhetta), saranno resi noti il 7 febbraio 2021. Il montepremi totale, di 6mila euro, verrà così distribuito: 3mila euro al primo classificato, 1.500 al secondo e 500 euro al terzo. Ulteriori premi, del valore di 500 euro ciascuno, saranno l’“Archhive Student Award” (con annessa una gift card di 50 euro da spendere sul sito archhivebooks.com) e il “Bee Breeders Green Award”. I progetti vincitori saranno pubblicati su magazine di arte e design internazionali e sul sito web di Bee Breeders.

Il brand valenciano Andreu World lancia la ventesima edizione dell’“Andreu World International Design Contest” insieme all’Organizzazione mondiale del design. Tema del concorso, aperto a studenti di design e a professionisti senza limiti di età, è la progettazione di una sedia o un tavolo da produrre in serie e in maniera sostenibile per il pianeta, tenendo conto delle specifiche esposte dall’azienda nel suo briefing di prodotto, disponibile sul sito. Il termine ultimo per la presentazione del progetto è il 27 novembre 2020. In particolare, verranno presi in considerazione progetti che impieghino materiali rinnovabili, riciclati e/o a basso impatto e i cui processi di produzione risultino sostenibili e con scarti limitati. Al primo classificato un premio di 5mila euro, 2.500 euro al secondo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Tag:
Condividi


Torna indietro
Per approfondimenti scrivere a info@ppan.it
calendario newsletter
info@ppan.it
calendario
© 2017 PPAN srl via Nomentana 63, 00161 Roma - P.iva 12833371003

PPANthebrief Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 49 del 23/03/2015 - Editore: PPAN srl - Direttore responsabile: Andrea Nonni - privacy