le più lette...
il progetto |
Nuova sede che ospiterà 600 persone. Progetto: D2U. Impresa: Mangiavacchi Pedercini, con il supporto di Generali Real Estate e Bpn Paribas Real Estate Advisory

A Milano Publicis realizza il campus creativo, recuperando un immobile dismesso

di Federica Ruggeri | pubblicato: 06/07/2016
Campus creativo
uffici
Dove si trova:
milano
viale Jenner 19
Progetto:
STUDIO D2U
Milano
Committenza:
GRUPPO PUBLICIS
Milano
“Abbiamo un giardino, un campo da gioco, una palestra, un orto, un asilo, un ristorante, un bar e un cinema. Elencando questi spazi sembrerebbe la descrizione di un resort. Invece è un ufficio, con postazioni di lavoro flessibili, nuove, moderne e colorate”
Gruppo Publicis
A Milano Publicis realizza il campus creativo, recuperando un immobile dismesso
“Abbiamo un giardino, un campo da gioco, una palestra, un orto, un asilo, un ristorante, un bar e un cinema. Elencando questi spazi sembrerebbe la descrizione di un resort. Invece è un ufficio, con postazioni di lavoro flessibili, nuove, moderne e colorate”
Gruppo Publicis

“Abbiamo un giardino, un campo da gioco, una palestra, un orto, un asilo, un ristorante, un bar e un cinema. Elencando questi spazi sembrerebbe la descrizione di un resort. Invece è un ufficio, con postazioni di lavoro flessibili, nuove, moderne e colorate”. Così il gruppo Publicis presenta il suo nuovo headquarter che viene inaugurato a Milano, frutto della riqualificazione di un immobile esistente. Il nuovo Campus Creativo pronto in Viale Jenner, nella zona nord della città, non lontano dal quartiere Maciachini, è stato pensato per regalare serenità, creatività e benessere alle oltre 600 persone che ogni giorno ci lavoreranno.
Sviluppato dall’architetto Jacopo Della Fontana dello studio milanese D2U, e realizzato grazie ad una task force costituita dal costruttore Mangiavacchi Pedercini, dagli sviluppatori Generali Real Estate e Bpn Paribas Real Estate Advisory, e da numerosi partner tecnici, l’intervento ha trasformato un immobile in disuso da molti anni in un complesso di uffici di nuova generazione, ispirandosi alle nuove tendenze dell’architettura e del design.
"Trasformare una struttura triste e vuota in un campus accogliente e creativo – spiega Jacopo Della Fontana - è stata una grande sfida, vinta con la visione e la determinazione di tutti i protagonisti. Quell’edificio nascondeva un segreto: all’interno del lotto c’era un enorme spazio aperto, con erbacce al posto delle macchine, ma con tanto potenziale inespresso. Proprio questa grande corte privata di 5mila mq, del tutto inusuale per una città densa come Milano, ha rappresentato il punto di svolta nella visione che ci ha portato a concepire l’idea di un Polo Creativo adatto alla coabitazione dei diversi brand del Gruppo Publicis”.

Negli 11mila mq adibiti ad uffici saranno ospitate le principali agenzie del Gruppo - Leo Burnett, Saatchi & Saatchi, Publicis e MSL - per un totale di circa una decina di brand. Per garantire autonomia d’immagine sono stati creati ingressi distinti, realizzati con tre grandi volumi vetrati bianchi, ciascuno dei quali è sormontato da una pensilina di protezione che riluce nelle ore notturne.
Il colore è protagonista. Le facciate del palazzo hanno cambiato look grazie all’applicazione di pellicole serigrafate colorate, dal verde al nero al giallo, "che non alterano la vista dall’interno verso l’esterno - spiegano i progettisti - ma donano un effetto cromatico e dinamico, mentre alle loro estremità sono stati collocati pannelli di rivestimento in doghe di legno ricomposto con resine, capaci di resistere alle intemperie e agli agenti corrosivi”.

Per quanto riguarda i servizi e i comfort, un accesso diretto e controllato da via Bernina permetterà di parcheggiare al coperto prima di salire in ufficio. L’ampio spazio esterno è diventato un giardino con piante da frutta, orto e magnolie, dove non mancano piacevoli punti di sosta: il déhors della caffetteria, il campo da basket-calcetto, il lounge-bar-ristorante del piano terra, tutti luoghi dedicati alla socializzazione e al relax. Al piano terra trovano spazio un grande teatro, numerose sale riunioni e un asilo nido, mentre al piano inferiore è stata creata una palestra ben attrezzata. 
Gli spazi di lavoro hanno un layout comune con diverse varianti estetiche: le scrivanie sono allineate perpendicolarmente alle finestre, gli open space sono intervallati da salette riunioni e spazi di discussione, per garantire sia la possibilità di socializzazione e di confronto creativo, sia la privacy e la connotazione propria di ogni società del gruppo.
 
 
Committente
Gruppo Publicis
Developer
General Real Estate
Bpn Paribas Real Estate Advisory  
General Contractor
Mangiavacchi Pedercini
Designer
Jacopo Della Fontana, studio D2U
Fotografo
Roberto Benzi
Partner del Book “Jenner 19, The Creative Campus”: Arper, Arteco, Avery Danninson Italia, B&B Italia, Brama, Caimi, Cardex, Castellotti, Dieffebi, Emmegi, Falegnameria F.lli Casali, Grandimpianti Ali, Greenwood & Woodn, HW Style, Interface, Laminam, Regent, Sitland, Servizi Tecnologici Bergamo, Tagliabue Sistemi, Trilux, Universal Selecta
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Tag: città; uffici
Condividi


Torna indietro
Per approfondimenti scrivere a info@ppan.it
calendario newsletter
info@ppan.it
calendario
© 2017 PPAN srl via Nomentana 63, 00161 Roma - P.iva 12833371003

PPANthebrief Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 49 del 23/03/2015 - Editore: PPAN srl - Direttore responsabile: Andrea Nonni - privacy