Design sociale all’In-chiostro
Fuorisalone 2017

Quarta edizione per il distretto delle 5 Vie e seconda edizione per In-chiostro creativo. In occasione del Salone del Mobile 2017 (4-9 aprile), l’Istituto Orsoline di San Carlo – che ospita oltre 600 studenti dall’asilo nido al liceo artistico e scientifico – ha messo a disposizione del mondo del design e dell’architettura il suo chiostro bramantesco, richiamando l’attenzione sul tema del design sociale e sul diritto all’inclusione per tutti. “Oltre” è il filo conduttore del format messo a punto da PPAN in collaborazione con il portale di e-learning Arch Academy, nella convinzione che l’argomento riguardi diversi ambiti, dalla mobilità, al turismo, ai servizi alla persona.
Due gli appuntamenti organizzati: il talk sul design sociale e sul progetto a servizio dell’uomo nelle diverse fasi della vita, che ha visto tra gli ospiti Lisa Noja, assessore all’Accessibilità del Comune di Milano; lo spettacolo teatrale Senza parlare, promosso dal Centro Benedetta D’Intino onlus, impegnato con bambini e ragazzi che presentano disabilità comunicativa. Per gli appassionati di arte, la possibilità di vedere una delle Vergini delle rocce Leonardesche, detta del Borghetto, custodita negli spazi del chiostro.

#paroleinchiostro è stato l’hashtag dell’iniziativa rilanciata in presa diretta dagli studenti della scuola attraverso i canali social twitter, facebook e Instagram.